La Fòcara di Novoli. Tra Sacro e Profano

accensione-anno-2015-marco-nitto-1

La Fede e la Festa Del Fuoco

Dal 16 al 18 gennaio Novoli festeggia il suo Santo Patrono e lo fa con il fuoco. Il rituale collegato alla figura di Sant’Antonio Abate affonda le sue radici nella storia e nella leggenda. Da una parte la Chiesa, dall’altro il comitato festa, la fede e la festa, il sacro e il profano, aria e fuoco. Elementi apparentemente lontani che a Novoli, in quei giorni convivono, si compenetrano, si mescolano, in un evento culturale e sociale unico.

Gli ultimi anni poi hanno registrato una crescita esponenziale della Fòcara. In particolare gli appuntamenti del 16 e del 17 gennaio sono quelli che registrano un’affluenza record. Ogni anno si contano decine di migliaia di spettatori che affollano la piazza della Fòcara, una pira monumentale, alcuni sostengono sia la più grande del mondo, sicuramente lo è del Mediterraneo. Una torre che arriva a sfiorare il cielo, forse il vero punto di incontro tra le due anime della festa: quella pagana e quella religiosa. Un monumento destinato a consumarsi in poco tempo.

focara-2016Il giorno dell’accensione (16 gennaio) è forse il momento più spettacolare della festa, uno spettacolo pirotecnico unico seguito da concerti di caratura internazionale. Una sbornia collettiva che continua anche il 17 per poi ritrovare una dimensione più intima e cittadina il 18 gennaio con la cosiddetta “festa te li paisani”. La costruzione inizia all’alba dell’ 8 dicembre, è l’antico rito che da il via alla Fòcara.

Un falò che raggiungerà i 25 metri di altezza e 20 metri di diametro per essere conclusa a mezzogiorno del 16 gennaio. Il falò è formato da fascine di tralci di vite (sarmente) recuperate dalla rimonda dei vigneti, le quali vengono accatastate con perfetta maestria e con tecniche tramandate gelosamente di generazione in generazione, da padre in figlio. In media per costruire un falò da venti metri circa di diametro per altrettanti di altezza occorrono dalle 90.000 alle 100.000 fascine.

Per la costruzione di una fòcara occorrono 100 persone circa. Proprio sulla cima, la mattina della vigilia, viene issata l‘icona del Santo, che successivamente brucia insieme al falò. Questo è l’elemento fondamentale della festa, quello che la caratterizza e la rende unica. Un lavoro che è esso stesso rito, per la tenacia con cui resiste al tempo, per l’orgoglio con cui le famiglie lo tramandano di generazione in generazione, per la passione e l’instancabile devozione con cui viene costruito uno dei più grandi e “immateriali” patrimoni del nostro territorio.

WHEN
16 gennaio – 18 gennaio

WHERE
Novoli

INFO
www.focara.it

Facebook: @fondfocara

Qui gli appuntamenti del 16-17-18 gennaio 2016 della Festa del Fuoco a Novoli 

Check Also

callistos 3

Un pomeriggio indimenticabile. Callistos Hotel&Spa di Tricase

Tra ospitalità ed ecosostenibilità di Elena Cagnazzo “Buongiorno e ben arrivati. Prego, gradite delle meringhe? Portate con voi …

Lascia un commento

buzzoole code

Questo sito utilizza strumenti per il tracciamento delle informazioni sulla provenienza degli utenti Dettagli

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi