Un evento diffuso per aspettare il ferragosto a Tricase Porto

Anche una festa su un veliero, firmata Conti Zecca

0

Lunedì 14 agosto dalle 22 a Tricase Porto, prende il via la lunga Notte di Ferragosto, evento diffuso nel Porto Museo di Tricase per aspettare insieme il giorno più caldo dell’anno.

Protagonista assoluto è il mare cristallino e il cielo stellato che faranno da scenografia al maestoso caicco Portus Veneris, antico veliero a vele latine, trasformato per una notte in palco d’eccezione per diffondere musica fino al sorgere del sole.

Oltre alla musica, durante la serata si potranno degustare prodotti tipici con il mercatino dei saporiallestito sulla banchina nei pressi della capitaneria mentre sulla banchina del PORTO MUSEO, l’associazione Magna Grecia Mare allestisce la sua BIBLIOVAN, libreria del mare itinerante. Nelle grotte Della Rena si potrà visitare la mostra d’arte ECLETTICO. Per tutta la notte, nei locali del porto, si aggirerà un curioso disturbatore muto, un mimo, che giocherà con gli avventori grandi e piccini.

Si comincia alle 22,30 sulla terrazza della “Rotonda” con il concerto dei Beat Generation, un complesso di tricasini doc, che con la loro passione per il beat italiano e le canzoni degli anno ’60 e ’70 ci riporteranno nelle nostalgiche estati della loro giovinezza.

Ore 24.00 si illumina il caicco con i BIJA, giovane e talentuoso trio jazz già vincitori di vari premi tra cui il premio al Multiculturita Black Music Contest.

Ore 1.00 il microfono passa ai “The black lions”, ensemble musicale creato per l’occasione con la splendida voce di Cooky Brown accompagnata da Henry Harrison, il talentuoso pianista Roberto Esposito e, alla chitarra, Salvatore Cafiero che vivacizzeranno la serata a ritmo di black music.

Ore 2.30 prende vita la Dance floor street, musica con DJ per strada, fra il Bolina e il Menamè, storici bar della movida locale, accompagnati dalle performance del trampoliere Junco, per far ballare tutti fino al concerto finale.

Ore 4.30 subito prima dell’Alba, sul veliero, come una sirena di Ulisse ad ammaliare il pubblico sarà il soprano Serena Scarinzi, accompagnata dal sax di Fulvio Palese e le tastiere di Luigi Botrugno.

L’evento è realizzato grazie alla sinergia degli operatori e delle associazioni locali – Associazione Magna Grecia Mare, AssociazioneLibeccio, ristorante Porto Vecchio, ristorante Taverna Del Porto, barMenamè al Porto e Bolina cocktail e Food – al Comune di Tricase e al contributo della cantina CONTI ZECCA.

You might also like

Leave A Reply

Questo sito utilizza strumenti per il tracciamento delle informazioni sulla provenienza degli utenti Dettagli

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi