Deep Trip Lecce. Quando la fruizione turistica diventa esperienza

0

DeepTripLecce1 DeepTripLecce2

di Annalisa Nastrini

C’è un modo nuovo per visitare Lecce, il Salento e le bellezze del territorio. Si chiama DeepTrip ed è l’app che, attraverso un sistema di ricerca sofisticato ma al tempo stesso di facile fruizione, consente un’esplorazione virtuale completa e dettagliata. E’ molto più di uno strumento digitale. E’ il concetto più innovativo per visitare i luoghi, mettendo da parte le mappe e le guide turistiche cartacee utilizzate fino ad oggi. Oltre agli aspetti turistici, la app è un vero e proprio portale verso contenuti culturali complessi (testuali, multimediali, ricostruzioni 3d etc.) che consentono un viaggio immersivo negli aspetti meno conosciuti del territorio salentino.. Ne parliamo con Alessandro Delli Noci, assessore all’Innovazione tecnologica del Comune di Lecce, realizzatore dell’app nell’ambito del progetto DICET.

dellinoci_deeptrip

Assessore, chi sono i fruitori tipo di questa app? La app può essere fruita da chiunque sia interessato a vivere una esperienza virtuale ed interattiva all’interno delle meraviglie di Lecce. I suoi cittadini, ma ovviamente anche i turisti e i visitatori. DeepTrip fornisce contenuti in italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Perché un turista dovrebbe scaricare DeepTrip? DeepTrip rappresenta una nuova frontiera della fruizione dei beni culturali ed ambientali a Lecce. Mettendo da parte le guide cartacee e le mappe, la app, grazie ad un coinvolgimento della dimensione sensoriale ed emozionale, consente di trasformare una mera fruizione in una esperienza virtuale innovativa.

Da anni ormai il suo assessorato lavora per mettere la tecnologia al servizio dei cittadini… Si, e ne sono orgoglioso. L’innovazione tecnologica non ha alcun senso se non ha come obiettivo primario il miglioramento della qualità della vita. Oltre a DeepTrip, recentemente abbiamo presentato Apulia Moving, una piattaforma tecnologica con la quale è possibile scegliere i percorsi migliori, più comodi e veloci, per raggiungere la destinazione di interesse in funzione dei criteri scelti dall’utente e dello stato dell’offerta di mobilità. Credo nella costruzione del famoso ciclo virtuoso: offrire servizi e strumenti innovativi non può che portare, in generale, benefici per tutto il territorio.

You might also like

Questo sito utilizza strumenti per il tracciamento delle informazioni sulla provenienza degli utenti Dettagli

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi