Il Vecchio Cappellaio

0

cappello

Un cappello, ecco quello che ci vuole. Un cappello per ogni stagione, per ogni tempo, per ogni occasione. Ho incontrato questo signore ieri, ad una delle prime feste di paese, di quelle che segnano con piglio deciso l’incedere della bella stagione, quasi una sorta di linea di demarcazione fra il cattivo ed il bel tempo. Mi ha spiegato che il cappello non è nient’altro che la punteggiatura che ha dato carattere al racconto di tutta la sua vita. Per quanto leggero e ballerino, il cappello è stato il caposaldo di ogni sua storia. Quasi un diario di bordo tangibile di ogni sua esperienza. Mi piace pensare che, nonostante la crisi, non ami venderli a chiunque ma che scelga con cura a chi donarli, come figli preziosi. Personalmente, tutti questi cappelli mi hanno regalato un inaspettato ricordo della mia nonna paterna che, quand’ero bambina, mi canticchiava un già allora vecchio stornello: “me rescurdai la coppula supra lu liettu tou, Carmela azzate e dammela ca su lu ‘ntoni tou…”. Se fosse stata lì con me, allontanandoci da quella bancarella avrebbe affermato che lu ‘ntoni della canzone popolare era proprio quel signore. E chissà quanto avremmo riso!

 

di Serena Vantaggiato

You might also like

Questo sito utilizza strumenti per il tracciamento delle informazioni sulla provenienza degli utenti Dettagli

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi