Karat. Un Salento Prezioso e la storia di un brand

0

madmood karat

La storia di un brand che sposa il fashion e il territorio

Archiviati i successi legati a Serbia Fashion Week, dove è stato partner di MadMood con i suoi accessori preziosi, Karat Gioielli torna nel suo Salento carico di entusiasmo, idee, nuovi progetti.

karatNe parliamo con Alessandra Tortorella, anima e cuore del punto vendita leccese, in via Oberdan 81. Karat Gioielli ha una storia ultradecennale sul territorio… Esattamente. Offriamo ai nostri clienti il nostro patrimonio di esperienza, accumulato in ormai trent’anni di lavoro nel settore della gioielleria. Infatti, risale al 1982 l’apertura del primo negozio a Lecce con il nome di Candido Gioielli. Una tradizione di famiglia, dacché la gestione è passata dalla signora Silvana, poi da Gianni e oggi da me.

Poi avete cambiato nome. Quale è la motivazione? Volevo dargli una nuova identità, creare un vero e proprio brand e personalizzare maggiormente il negozio. Studio e lavoro ricercando con sempre maggiore attenzione un’identità più vicina al mercato ed alle nuove tendenze moda.

alessandra_tortorellaQual è il vostro punto di forza? 

“Proponiamo ai nostri clienti gioielli unici, nati dalla costante attenzione e dallo studio continuo di nuovi metalli e pietre preziose. Un cliente Karat, poi, trova qui la possibilità di essere accompagnato, seguito e consigliato sempre al meglio nella scelta e nell’acquisto di un gioiello”.

Cosa ci racconta dell’esperienza con MadMood e dei progetti futuri? Come Karat, abbiamo sposato in pieno il format MadMood perché crediamo moltissimo nel binomio fashion/food come strategia di marketing territoriale ed aziendale. Per questo, continueremo anche a Lecce questo modello. Stiamo organizzando degli incontri tematici nel mese di dicembre, con degustazioni di vini locali, presso il nostro punto vendita. Un modo conviviale ed amichevole per condividere con i nostri clienti le emozione di questo momento prezioso.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta