Masserie, trekking ed esperienze. Intervista ad Elena Pettinicchio

Elena Pettinicchio, nella duplice veste di turista e di operatore del settore, è stata nel Salento le scorse settimane e ne abbiamo approfittato per farle qualche domanda sulla nostra terra.

0

L’abbiamo conosciuta a Milano, durante la BIT, alla presentazione di Double Your Journey, il progetto, della Regione Puglia e Lombardia, per lo sviluppo di programmi comuni di promozione dei due territori. Elena Pettinicchio, nella duplice veste di turista e di operatore del settore, è stata nel Salento le scorse settimane e ne abbiamo approfittato per farle qualche domanda sulla nostra terra.

Elena, sei venuta nel Salento per “sondare il terreno”?
In realtà lo conosco da un po’. Avevo 17 anni quando visitai per la prima volta il Salento. Per due estati consecutive, ad agosto i miei genitori presero in affitto un grazioso appartamento al Lido San Giovanni a Gallipoli. Furono i due mesi più belli della mia vita. Emozioni ed esperienze che raccontai in due diari che ancora oggi conservo in un grosso baule di legno nella mansarda della mia casa in montagna. Fu grazie proprio a questi due diari, che decisi di rileggere sette anni fa, che ritornai in Salento. Erano state così forti le emozioni provate in questa terra durante la mia adolescenza che più volte mi sono chiesta se fosse ancora possibile riprovarle.

 

L’amore per i territori e per i viaggi ti ha portato poi ad aprire un’agenzia tutta tua…
Dopo un intenso viaggio in Asia è nata Experience Italy Tours Srl, meglio conosciuta oggi con il brand “Lake Como Food Tours”, un’agenzia di incoming specializzata in turismo esperienziale sul Lago di Como.
La convinzione mia e delle mie socie Laura Sanvito e Laura Lanfranchi e’ che per promuovere un territorio è necessario vendere anche le esperienze, che ti permettono di immergerti completamente nella vita locale, nella cultura e nella tradizione di un posto e di un popolo; perché il turista tornando a casa è l’esperienza che si porterà nel cuore e la destinazione assumerà più importanza quanto più intense saranno le emozioni che gli verranno offerte.

Quale “esperienza” ti ha regalato il Salento?
Ho vissuto delle esperienze uniche. Ho potuto ammirare panorami mozzafiato, mi sono seduta a tavola con tante persone interessanti, profonde, ognuna speciale a modo suo, ho ascoltato e ballato musica popolare che mi é rimasta nel cuore. Ho visitato meravigliose masserie (Le Stanzie, la Masseria Sant’Angelo e la Tenuta Sant’Emiliano), partecipato a quattro trekking di mezza giornata nell’area del Parco Naturale di Porto Selvaggio, il Parco Naturale di Punta Pizzo, Porto Badisco e il Sentiero di S. Emiliano, e il Ciolo con il famoso e panoramico Sentiero delle Grotte Cipolliane. Tutto memorabile.

Cosa consiglieresti ai tuoi “turisti”?
Ho iniziato a pensare a tre possibili itinerari. Il primo prevede una visita alla città vecchia di Gallipoli ed al mercato del pesce; il secondo un hiking a Porto Badisco lungo il sentiero di Sant’Emiliano; il terzo una visita al Santuario di Santa Maria di Leuca con escursione al Ciolo/ Novaglie attraversando il sentiero delle Grotte Cipolliane. Tutti gli itinerari finiscono con un pranzo in una masseria con prodotti locali a km 0.

Con gli operatori pugliesi state studiando un
progetto di collaborazione nell’ambito di DoubleYourJourney…
Assolutamente si. Alla BIT di Milano e alla ITB di Berlino, le grandi fiere dedicate al turismo, abbiamo discusso a lungo con gli operatori pugliesi, fra i quali anche quelli di Salento d’Amare, e abbiamo pensato ad una possibile collaborazione con l’obiettivo comune di promuovere una storia di bellezza che racconterà ed unirà l’enogastronomia, la cultura, l’arte, la natura, e le tradizioni popolari lombarde con quelle pugliesi.

Come ci congediamo?
Lasciamoci così: “Guarda il nord, guarda le montagne, guarda i laghi alpini, guarda le colline e le imponenti cattedrali lombarde e poi guarda più a sud, guarda gli ulivi, guarda la terra rossa, la campagna assolata, guarda il mare, guarda i gabbiani, guarda le nuvole e poi di notte le stelle seduta su quelle dune dorate in Puglia … e capirai che ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata … “

You might also like

Leave A Reply

Questo sito utilizza strumenti per il tracciamento delle informazioni sulla provenienza degli utenti Dettagli

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi