Otranto Fund Film Festival

0

offf-otranto-film-fund-festival

Quando un film racconta un territorio

“Cinema e territorio” è il tema dell’VIII edizione di Offf – Otranto Film Fund Festival, che ritorna dal 15 al 18 settembre nella suggestiva location di Otranto, organizzato dal Comune di Otranto con la partecipazione della Fondazione Apulia Film Commission e l’Istituto di Culture Mediterranee e la direzione artistica e organizzativa di Luciano Schito. La kermesse si propone sia come mostra delle migliori produzioni realizzate con il sostegno dei Film Fund e delle Film Commission, sia come spazio di confronto e approfondimento delle problematiche del settore, attraverso lo scambio di esperienze e la ricerca di soluzioni comuni. Otto i film in corsa per l’assegnazione dell’Adriatic Ionian Movie. Tre le proiezioni per serata, alle 18.00, alle 20.00 e alle 22.00, cui saranno presenti gli autori e gli attori, introdotti da critici di fama nazionale.

Dott. Schito, per il secondo anno consecutivo è il direttore artistico di questa importante rassegna cinematografica. Quali novità, se ce ne sono, rispetto agli anni precedenti?

Come ogni anno, abbiamo selezionato film che “parlano”, che hanno qualcosa da raccontare, che scuotono gli animi e le coscienze, che fanno riflettere. La mission, quindi, è sempre la stessa. Unica variazione, sulle premiazioni. Oltre all’Adriatic Ionian Movie quest’anno ci saranno due nuovi premi: Unisalento Offf 2016, assegnato da una giuria composta da studenti selezionati dal corso di Cinema, Fotografia, Televisione, Scienze della Comunicazione dell’Università del Salento, e il Premio della Critica, scelto dai critici Luigi Abiusi, Luca Bandirali e Massimo Causo e Antonio Giulio Mancino.

offf20152

“Cinema e territorio” è il tema di quest’anno. Come si esprime questo binomio nei film in concorso? 

Tutti i film che abbiamo scelto per OFFF sono lo specchio dei loro territori. Ne raccontano le ansie, le bellezze, le crisi. Abbiamo in concorso dei film greci, ad esempio, che trasmettono l’ansia e l’instabilità della crisi economica del Paese. Sono micromondi che riflettono il macrosistema che è al di fuori delle mura domestiche o dei contesti della vita quotidiana, in cui tutti, consciamente o inconsciamente, lottano contro un mostro, la crisi che aggredisce l’essere umano. C’è poi un film croato che narra dieci anni, anche di guerra, attraverso un grande personaggio femminile. E poi ci sono i film italiani, che raccontano il mediterraneo, la crisi umanitaria ed economica. In tutti i casi la cinematografia si nutre di spunti attuali e, come anticipavo, sollecita un momento di riflessione. L’obiettivo è mettere i cittadini di fronte ai problemi, farglieli sentire vicini, e trasmettere il messaggio che i problemi sono di tutti, tutti siamo anime migranti, corpi in evoluzione.

foto_schito

Dalla mostra fotografica di Steve McCurry all’OFFF Otranto Fund Film Fest, Otranto si conferma cornice ideale per manifestazioni di livello nazionale ed internazionale. C’è una relazione tra offerta culturale di qualità e aumento dei flussi turistici? Immaginiamo che posizionare il Festival nel mese di settembre sia una mossa strategica proprio per il territorio…

C’è sicuramente da parte del Comune di Otranto la volontà di offrire una proposta culturale diversa rispetto a quanto viene offerto comunemente altrove. Il Festival, poi, si posiziona a settembre e necessariamente – sia per quella che è la sua natura,che per il periodo in cui si colloca – si rivolge ad un visitatore più attento, interessato e consapevole, rispetto al turista che affolla le spiagge a luglio ed agosto. Diciamo che settembre è una scelta – sicuramente dettata anche dalla necessità di allungare la stagione turistica (anche se Otranto si propone anche a Dicembre o in altri mesi dell’anno), ma anche una necessità, ovvero quella di accogliere un “pubblico altro”, che nei mesi estivi centrali non troverebbe spazio in una città che è totalmente full. Nel nostro caso, il matrimonio tra tipologia di offerta e pubblico è un connubio perfetto.

15-18 settembre 2016 | Castello Aragonese, Largo Porta Alfonsina, Otranto

Info: www.otrantofilfundfestival.it

You might also like

Questo sito utilizza strumenti per il tracciamento delle informazioni sulla provenienza degli utenti Dettagli

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi