Un paese in festa per San Martino

0

taviano

A Taviano musica, luminarie e fuochi pirotecnici

Nel Salento, la più importante festa in onore di San Martino di Tours è quella di Taviano. Il Santo nasce nel 316 ed è figlio di un ufficiale dell’esercito romano. Egli si arruola, giovanissimo, nella cavalleria imperiale, prestando poi servizio in Gallia. Appartiene a quegli anni l’episodio che tutti conoscono. Durante una ronda notturna, infatti, Martino incontrò, in pieno inverno, un povero seminudo e, non avendo più denari, prese la spada, tagliò in due il proprio mantello e ne donò metà al povero.

san martinoLa notte seguente egli vide in sogno Cristo, avvolto in quel mantello, che gli sorrideva riconoscente e che diceva ai suoi angeli: “Ecco qui Martino, il soldato romano che non è battezzato, egli mi ha vestito”. Quando Martino si risvegliò il suo mantello era intero. L’anno successivo Martino ricevette il battesimo e rimase nell’esercito per circa vent’anni, durante i quali condusse una vita da vero cristiano. A quarant’anni lasciò l’esercito e si fece monaco. Fu poi consacrato vescovo il 4 luglio del 371 e il suo episcopato durò 26 anni.

Egli fu un vescovo attivo ed energico propagatore della fede. La sua missione di evangelizzazione lo condusse a creare a Marmoutier, quello che potremo definire il primo centro di formazione clericale della Gallia. Morì l’8 novembre del 397. Il suo corpo fu ricondotto, attraverso la Loira, fino a Tours e qui giunsero per i funerali un gran numero di persone da ogni dove.

La Città di Taviano rende onore al suo amatissimo santo patrono con un intenso programma religioso, che parte da venerdì 4 novembre. Il programma Civile di festeggiamenti comincia invece giovedì 10 novembre con la Processione accompagnata dalla Banda “Città di Taviano”. Venerdì 11 il Concerto Bandistico “Città di Squinzano” e alle ore 21:00 i Fuochi Pirotecnici. Sabato 12 ancora la Banda “Città di Taviano” e, a seguire, una frizzante serata musicale con “Peccati di Gola” e “Lu Rusciu nosciu”. Le luminarie con accensione musicale sono a cura della ditta “Fabrizio Beatrice”.

taviano 3   taviano 2

Il messaggio centrale di tale festa” spiega il Sindaco di Taviano Giuseppe Tanisi “non ha altro scopo se non quello di stigmatizzare uno stile di vita, quello del nostro Protettore, caratterizzato dal tratto della solidarietà e della concordia. È, quello della solidarietà, uno dei valori che intendiamo rendere vivo e pulsante del vivere civile della nostra Taviano, unitamente a quello, ad esso propedeutico, della concordia quale condizione di progresso umano e sociale del nostro popolo.

Benché ormai vecchio, il nostro San Martino non morì a Tours, ma a Candes, dove si era recato a profondere le residue energie della sua tarda età per mettere pace nel clero locale; un modello di uomo, ancorché di santo, cui ispirarci per un fattivo e generoso impegno alla promozione di tali valori quale fecondo servizio alla nostra comunità cittadina cui apparteniamo e che amiamo, e doveroso e gradito omaggio ai nostri padri che scelsero tale Santo come nostro patrono”.

taviano 3   taviano 4

Anche il parroco di Taviano, Don Lucio, sottolinea la condotta eroica dell’amato Santo, il quale ‘rinunciò agli onori del mondo per mettersi al servizio della sua gente’. 

san martino 2 Così vogliamo fare anche noi” prosegue “che guardiamo al nostro Patrono come Campione della Vera Fede, testimone di una solida Speranza e operatore instancabile di Carità. San Martino sia per tutti icona di santità non solo da venerare, ma immagine viva di Cristo, esempio da imitare. Abbiamo voluto quest’anno dedicare più tempo alla preparazione della festa, dandoci l’opportunità di gustarla meglio, con un Settenario di preparazione che vivremo insieme a tutte le realtà, parrocchiali e cittadine. Il mio più caloroso benvenuto giunga a quanti si uniranno a noi anche dai paesi vicini, e vorranno onorare la città di Taviano della loro presenza: vi accogliamo a braccia aperte!

You might also like

Questo sito utilizza strumenti per il tracciamento delle informazioni sulla provenienza degli utenti Dettagli

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi